I superfood, cosa sono? Perchè? Da dove vengono?
   INDIETRO

I superfood, cosa sono? Perchè? Da dove vengono?

https://www.imkobu.it/image/cache/catalog/blog%20immages/girl-+-superfoods-696x435.png

Probabilmente avete sentito la parola superfoods” in contesti in cui si parla di alimenti nutrienti, sani e benefici. Troviamo il cavolo, le mandorle, i mirtilli, il salmone, e poi? Le nozioni su questi alimenti sono sempre molto vaghe. La domanda che ci poniamo è: in base a quali criteri chiamiamo un superfood un superfood? Insieme, analizzeremo cosa significa realmente questo termine e come i superfoods possono avere un impatto sulla salute.

Che cosa sono i superfood concretamente? 

Un superfood contiene generalmente un’alta dose di vitamine, nutrienti e antiossidanti. In altre parole, è un alimento con una densità nutrizionale molto più alta rispetto ad altri ed è particolarmente benefico per la salute.

Infatti, al di là del semplice effetto nutrizionale normale, un superfood è considerato tale solo se gli studi hanno dimostrato che, grazie alla sua particolare composizione molecolare, ha dei benefici sulla salute.

Quali sono le molecole che li rendono “super”? 

Gli antiossidanti, di cui esiste un'ampia varietà, sono composti naturali presenti negli alimenti che proteggono l'organismo dagli effetti nocivi dell'ossidazione e dell'infiammazione; ma ci sono anche fibre, omega 3 e vitamine.  Il ruolo delle vitamine nella prevenzione di alcune malattie e nella protezione dell'organismo è ben consolidato. Per citarne solo alcune: le vitamine C ed E bloccano la sintesi di composti cancerogeni; le vitamine antiossidanti neutralizzano le sostanze aggressive chiamate radicali liberi, contribuendo così a prevenire le malattie associate allo stress ossidativo: aterosclerosi, tumori, diabete.

Gli omega 3, acidi grassi essenziali, svolgono molte funzioni nell'organismo, specialmente nel sistema cardiovascolare. Per quanto riguarda le fibre, oltre alla loro azione benefica sul transito intestinale, contribuiscono a combattere le malattie dovute alle cattive abitudini alimentari odierne: sovrappeso, diabete e ipercolesterolemia.

Come avrete capito, ciò che rende super un alimento è il suo contributo al corretto funzionamento dell'organismo e la sua capacità di proteggerlo da alcune malattie.

Così i superfoods sono i nostri super amici. La domanda ora è: chi sono e come sceglierli?

La maggior parte dei superfoods proviene da piante, ma alcuni di essi sono anche di origine animale e si trovano nel latte fermentato, o in alcuni crostacei. La ragione di questa origine principalmente vegetale è che "a differenza degli animali, le piante non hanno la possibilità di fuggire quando vengono attaccate, per cui producono molecole specifiche per proteggersi dalle aggressioni esterne: insetti, batteri, funghi", spiega il Dr. Béliveau, professore e ricercatore per la prevenzione e cura del cancro dell'Università del Québec.

Queste difese naturali, note come fitomolecole, sono interessanti anche per l'uomo. E i loro effetti benefici si moltiplicano di dieci volte quando frutta e verdura sono biologiche e crescono in climi rigidi ed estremi, poiché devono raddoppiare lo sforzo per sopravvivere.

Questo spiega perché molti superfoods vengono da lontano. È il caso dei mirtilli rossi, delle bacche di goji, dei melograni, della spirulina e della maca che, combattendo contro condizioni climatiche sfavorevoli, producono grandi quantità di nutrienti e sviluppano così i loro “superpoteri”.

I superfoods in sintesi...

Gli studi dimostrano che alcuni alimenti hanno effetti particolarmente benefici sulla salute, per cui possiamo parlare di superfoods. Questi sono ricchi di antiossidanti, vitamine o omega 3, provenienti da piante e 100% biologici. Tuttavia, non fraintendetemi: nessun singolo alimento fornisce tutte le sostanze nutritive di cui il corpo ha bisogno; si tratta di una serie di alimenti che insieme ottengono l’effetto desiderato sulla nostra salute. Ricordati di includere nella tua dieta una combinazione di superfoods biologici al 100%.